Strategie terapeutiche nelle neoplasie del pancreas e dell’ampolla

25.00

COD: 3003_03_269-274 Categorie: , , ,

A. BRUTTOCAO, L.DE SANTIS, C.MILITELLO, B.MARTELLA, O.TERRANOVA

Ann. Ital. Chir., LXXIV, 3, 2003

La mia nuova descrizione qui!

Price of a print issue €25.00

Le neoplasie periampollari comprendono l’adenocarcino-ma della testa del pancreas, dell’ampolla di Vater, delduodeno e del tratto distale del dotto biliare comune.Tali patologie si presentano con ittero, calo ponderale edalgie addominali spesso simulanti coliche biliari con irra-diazione posteriore. Meno frequentemente possono mani-festarsi con diabete mellito di recente insorgenza, pan-creatite o insufficienza pancreatica esocrina. Negli ultimianni il miglioramento della morbilità e mortalità opera-toria ha condotto ad un approccio prevalentemente chi-rurgico dei pazienti con neoplasie periampollari poten-zialmente resecabili. Non di meno, nelle forme inopera-bili sono stati fatti importanti passi nei trattamenti pal-liativi che oggi sono in grado di migliorare significati-vamente sia la sopravvivenza che la qualità di vita.La duodeno cefalo pancreasectomia viene oggi effettuatacon bassa mortalità operatoria (0-3%) e con accettabilesopravvivenza a 5 anni (15-25%). Sono migliorati anchei risultati nei pazienti sottoposti ad interventi chirurgicipalliativi. Al contrario, molti pazienti con neoplasie delcorpo e coda pancreatica presentano spesso alla diagno-si un tumore non resecabile ed hanno una sopravviven-za limitata