Problematiche medico-legali emergenti riguardanti la responsabilità nello svolgimento della professione sanitaria nel lavoro di equipe in ambito dipartimentale.

25.00

COD: 05_2016_17_2433 Categorie: ,

Enrico De Dominicis, Giuseppe Santeusanio.

Ann. Ital. Chir., 2016 87: 487-492

La mia nuova descrizione qui!

Price of a print issue: €25.00

È noto che la responsabilità professionale di ogni operatore sanitario deriva dalla diligenza, prudenza, competenza e perizia impiegate nello svolgere la propria opera nell’ambito dei compiti ed obblighi assunti, ed è dunque di carattere strettamente personale, la situazione è diversa quando la violazione delle norme appena ricordate è in relazione all’attività congiunta di più operatori che devono agire di concerto 1. Finché esiste una gerarchia nello svolgimento dei compiti è relativamente semplice dirigere le indagini nel caso si verifichi un fatto illecito con risultato di danno da “malpractice” nei confronti di un paziente. Si ricorda che il riconoscimento di una responsabilità medico-legale diretta è riconducibile ad una “malpractice” sanitaria per colpa normale (culpa levis 2) o per colpa grave 3 configuranti una colpa professionale. È noto anche che la legge Balduzzi esclude che gli illeciti colposi diano luogo a responsabilità penale, restringendoli a responsabilità civile. Naturalmente restano esclusi da questa normativa i danni da colpa gravissima e quelli dolosi 4.

0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi