L’Endometriosi della parete addominale (esperienza personale)

25.00

COD: 2004_01_029-34 Categorie: ,

M. Donati, L. Gandolfo, G. Cavallaro, F. Ciancio, G. Brancato

Ann. Ital. Chir., LXXV, 1, 2004

La mia nuova descrizione qui!

Price of a print issue €25.00

Il primo caso di endometriosi descritto in letteratura lo si deve a Von Recklinghausen nel 1860 (18). L’endometriosi è una patologia ginecologica molto frequente, che riconosce svariate sedi: pelvica, addominale ed extraddominale, pur tuttavia la localizzazione sulla parete addominale è un problema clinico di raro riscontro nella pratica quotidiana.
Dai dati presenti in letteratura, la sede addominale potrebbe essere inquadrata in due categorie principali: endometriosi primitiva ed endometriosi secondaria (endometriosi su cicatrice).
La più frequente localizzazione primitiva sembra essere l’ombelico, mentre le localizzazioni secondarie più frequenti riportate da molti Autori sono rappresentate dalle cicatrici da taglio cesareo (10), o da altri interventi ginecologici e dai siti di introduzione di trocar per procedure laparoscopiche.