HEMODYNAMICS AND THERAPY IN PHLEBOLOGY

25.00

COD: SIMP_03_introduzione Categorie: ,

Ann. Ital. Chir., 87, 4, 2016

La mia nuova descrizione qui!

Price of a print issue: €25.00

L’evoluzione negli studi della emodinamica del sistema venoso hanno consentito di poter individuare nuove strategie terapeutiche in grado di ottimizzare i risultati delle tecniche utilizzate (chirurgia, scleroterapia, tecniche endovascolari) e di ridurre l’incidenza di recidive. La corretta individuazione di flussi e reflussi, la precisa valutazione delle modifiche che un determinato trattamento determina nella emodinamica complessiva del ritorno venoso nel distretto trattato, l’utilizzazione di tecniche capaci di valutare la emodinamica di un determinato distretto nel corso di esecuzione di un trattamento, l’utilizzazione di compressioni selettive che ridistribuiscono i flussi, sono tutti elementi capaci di ottimizzare i risultati di un determinato trattamento, vuoi chirurgico tradizionale, che endovascolare o scleroterapico. Il mancato studio emodinamico, sia nel senso della valutazione “basale”, ossia quella presentata dal paziente prima del trattamento, che nella previsione della redistribuzione dei flussi che si determinerà a valle del trattamento eseguito, sono elementi che possono essere chiamati in causa nella ancora oggi elevata incidenza di recidive che caratterizza il trattamento delle patologie venose.

0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi