Home Fascicoli 2003 Gennaio - Febbraio 2003 La modulazione della dissezione linfonodale dell’ascella nel carcinoma mammario. Nostra esperienza
Decrease font size  Default font size  Increase font size 
Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
E-mail
La Papillomatosi giovanile (PJ)I traumi del fegato e del rene: importanza dell’arteriografia in diagnosi e terapia

La modulazione della dissezione linfonodale dell’ascella nel carcinoma mammario. Nostra esperienza

La modulazione della dissezione linfonodale dell’ascella nel carcinoma mammario. Nostra esperienza

Costo per la stampa di una copia: €25.00


E. Procaccini, R. Ruggiero, L. Mansi,
A.P. Laprovitera, P.F. Rambaldi,
V. Cuccurullo, A. Ferrara, F. Procaccini,
P. Zenone

Ann. Ital. Chir., LXXIV, 1, 2003; Vol. 74 / 1 – pag. 21-29

 

Riassunto

Molti studi hanno dimostrato la affidabilità della tecnica
del linfonodo sentinella (SN) nella valutazione del
parametro N nel cancro mammario tanto da indurre a
limitare la dissezione ascellare alla biopsia del solo SN
(SNB) in caso questo sia negativo.
Dopo un periodo di messa a punto della tecnica di identificazione,
biopsia ed esame istologico del SN (ottobre
97- gennaio 98) sempre seguita dalla dissezione completa
dei tre livelli dell’ascella (ALND), abbiamo intrapreso
uno studio per valutare la affidabilità di una dissezione
limitata al solo I livello dell’ascella (FLND) in donne con
T<3 cm, N0-1a, M0, non sottoposte in precedenza a trattamenti
neoadiuvanti ed in cui il SN risultava non metastatico.
Questa fase dello studio iniziata a febbraio 1998
si è conclusa a maggio 2001. Nel presente lavoro vengono
riportati i risultati relativi a questo periodo.
Materiali e metodi: abbiamo arruolato 256 donne con T
<3cm, N0-1a, M0. La tecnica di rilievo del SN è stata
in 49 casi con colorante vitale, in 23 con colorante
+ chirurgia radioguidata (RGS) e in 184 con la sola
RGS. L’esame istologico estemporaneo del SN è stato
eseguito con sezioni seriate sottili, colorate con EE, al
congelatore. Nel caso in cui il SN risultava negativo
all’esame intraoperatorio, abbiamo limitato la dissezione
al solo I livello della ascella tranne che in 3 pazienti,
con SN localizzato al II livello, in cui abbiamo effettuato
una ALND. La FLND è stata eseguita in 17 casi
con tecnica miniinvasiva. L’esame istologico definitivo del
SN ha sempre compreso la immunoistochimica. Nel caso
in cui l’esame definitivo mostrava una positività del SN,
misconosciuta all’esame intraoperatorio, le pazienti sono
state sottoposte a chemioterapia adiuvante.
Risultati: Alla linfoscintigrafia preoperatoria il SN è stato
evidenziato in 203/207 pazienti (98,1%). All’intervento
chirurgico il SN è stato identificato in 46/49
(94%) con il colorante vitale, in 22/23 (96%) con la
combinazione colorante + RGS e in 176/179 (98,3%)
con la RGS. All’estemporanea è risultato negativo in 140,
metastatico in 101; all’istologico definitivo abbiamo rilevato
6 falsi negativi del SN per positività di altri non
SN (4 casi) o per evidenza alla immunoistochimica di
micrometastasi del SN, non rilevate all’estemporanea
(2 casi). Su 107 casi di N+ il SN era l’unico metastatico
in 42 (39,3%). La percentuale di falsi negativi è
risultata pari al 5,6% e la accuratezza diagnostica della
SNB al 97,5%. Nel gruppo di pazienti trattate con
FLND abbiamo rilevato solo due casi di linfedema di
lieve entità (1,4%).
Conclusioni: I nostri risultatisono in linea con la letteratura
internazionale e ci hanno indotto, da giugno 2001,
ad iniziare una nuova fase dello studio in cui, nelle donne
con carcinoma mammario T1, limitiamo la dissezione
dell’ascella al solo SN, se non metastatico.
Parole chiave: Cancro mammella, linfonodo sentinella,
dissezione ascellare.





Recensione del lettore:

Nessuna recensione disponibile per questo articolo.
Autenticati per poter scrivere una recensione.












Created By Ad Hoc Solution - adhocs.it - Comunicazione | Eventi | Grafica | Web


Cerca in Pub Med

Pub Med

Avviso Importante


Pannello utente






Annali Italiani di Chirurgia è la rivista ufficiale della S.I.C.U.T.

Annali Italiani di Chirurgia è la rivista ufficiale della S.I.C.U.

Societa Italiana Flebologia S.I.F.



 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni.